Titolo: A FINE ANNO FINISCONO IN MANETTE TRE VITTORIESI. ARRESTATI DALLA SEZIONE VOLANTI DELLA POLIZIA A RAGUSA
Data: 01/01/2010 Fonte: Redazione


News:

Il potenziamento dei servizi di controllo del territorio disposti dal Questore di Ragusa, Giuseppe Oddo, in occasione delle festività natalizie, ha funzionato in modo eccellente. Il personale della Sezione Volanti, diretto dal Commissario Capo Marzia Giustolisi, ha sgominato una banda di tre giovani pregiudicati vittoriesi che erano venuti a Ragusa per “visitare” alcune abitazioni. Paolo Scafidi, di 28 anni, Giuseppe Nigito, di 22 anni e Giovanni Caggia, di 23 anni, approfittando del fatto che la maggior parte delle persone si trovava fuori casa per festeggiare il Capodanno, avevano pensato di concludere l’anno in prendendo di mira alcune abitazioni ubicate in zona via Mariannina Schininà e corso Vittorio Veneto. Nella prima serata dell’ultimo dell’anno giungevano sul “113” alcune telefonate che segnalavano la presenza in zona del terzetto. Due Volanti convergevano immediatamente nei luoghi segnalati e, nel giro di poco tempo, gli agenti individuavano i giovani che corrispondevano esattamente alla descrizioni fornite dalla Sala Operativa. I tre giovani, che avevano appena tentato di entrare in una delle abitazioni segnalate, alla vista degli agenti tentavano di dileguarsi. Prontamente raggiunti dai poliziotti, venivano bloccati e tratti in arresto. Dalle immediate indagini, si apprendeva che il terzetto aveva intenzione di svaligiare almeno altre due abitazioni ubicate in zona. Il “modus operanti” era sempre lo stesso per ogni abitazione presa di mira: due di essi si appostavano a “mo’ di palo” ed il terzo suonava nell’abitazione per vedere se a casa c’era qualcuno. Nel momento in cui accertavano che in casa non c’era nessuno, la persona che aveva suonato estraeva un grosso cacciavite e tentava di sfondare la porta. Grazie al tempestivo intervento degli agenti della Sezione Volanti, che hanno profuso il massimo impegno anche nella notte dell’ultimo dell’anno, i residenti della zona hanno potuto concludere nella massima tranquillità il 2009.

 
Chiudi finestra | Stampa