Titolo: I CREDITI VANTATI DAL COMUNE DI SCICLI. IL SINDACO DI MODICA RISPONDE A VENTICINQUE
Data: 01/01/2010 Fonte: giorgio caruso


News: La “minaccia” del decreto ingiuntivo non sembra preoccupare più di tanto il sindaco di Modica, Antonello Buscema. “Domattina – assicura il primo cittadino modicano - chiamerò il sindaco di Scicli, Giovanni Venticinque, e fisseremo un incontro per definire la trattativa per il rientro graduale dal debito”. Niente da dire sulla procedure attuata dall’ente di via Francesco Mormino Penna. “Loro hanno percorso la strada che chiunque avrebbe intrapreso. E’ chiaro però che il comune di Modica non ha 6 milioni di euro. Per il resto sono convinto che si potrà giungere ad una soluzione condivisa che preveda la transazione del debito in maniera graduale, alla stregua di quanto fatto con altri creditori, anche se, in quei casi, l’ammontare del debito era inferiore”. Dunque Scicli batte cassa e Modica risponde con un “pagheremo certo, ma piano piano”. Ci si incontrerà già nei prossimi giorni e si sceglierà la modalità del rientro dal debito. “In verità con il sindaco Venticinque avevamo già convenuto di incontrarci – ricorda il sindaco Buscema – sabato 19 dicembre. Poi impegni istituzionali sia da parte sua che da parte mia ci hanno “costretto” a rinviare l’incontro dopo Natale. Il periodo festivo poi ha fatto il resto. Ma domattina  sarà una delle prime telefonate che farò appena arriverò a palazzo San Domenico”. Il primo impegno istituzionale del 2010 è già in agenda.

 
Chiudi finestra | Stampa